MINICHAMPS – WILLIAMS RENAULT FW16 AYRTON SENNA SAN MARINO GP 1994 DIRTY VERSION 1/12

559,00

Disponibile


Aggiungi al carrello

COD: 4012138774483 Categoria:

Descrizione

È l’ultima monoposto che guidò Ayrton Senna. Una vettura probabilmente sviluppata in poco tempo, per fare fronte ai nuovi regolamenti tecnici che vietavano qualsiasi forma di aiuto elettronico, incluse le sospensioni attive.

Eppure questa monoposto si rivelò estremamente competitiva, tanto che a fine 1994 arrivò il terzo titolo Costruttori di Formula 1 consecutivo.

Ciò grazie alle sei vittorie conquistate da Damon Hill, il quale collezionò in totale 11 podi ed il secondo posto nel Mondiale, correndo con il numero zero (ciò perché l’1 sarebbe dovuto appartenere proprio a Prost, che alla fine del ’93 si ritirò definitivamente).

Ma anche ai piazzamenti messi a segno da David Coulthard, autore di un miglior secondo posto in Portogallo, e a quelli ottenuti da Mansell, il quale disputò solo quattro Gran Premi centrando il successo in Australia.

Progettata da Adrian Newey e Patrick Head, la Williams FW16 era caratterizzata da una monoscocca in fibra di carbonio più stretta rispetto alla FW15C impiegata l’anno precedente. Questa Williams era equipaggiata con un motore Renault 10 cilindri a V con un angolo 67° di 3.483 cm³, montato longitudinalmente e in grado di sviluppare fino a 830 cv.

Sono stati già scritti fiumi d’inchiostro sull’ultimo GP di Ayrton Senna.

La sua stagione non era iniziata bene a causa dei difetti della Williams FW16 priva di sospensioni attive.

Nei primi tre GP (Brasile, Pacifico, San Marino) aveva sempre segnato la pole position.

In Brasile si era ritirato per un testacoda, mentre il GP del Pacifico aveva dovuto abbandonare a causa di una collisione con Hakkinen.

Nel 1994 Ayrton Senna approda in Willliams, scuderia che aveva dominato le ultime stagioni di F1.

Dopo i ritiri nelle prime due gare, il Gran Premio di San Marino ad Imola il 01 maggio 1994 diventa già cruciale.

Lo sfortunato pilota brasiliano uscirà alla curva Tosa dopo pochi giri.

La sua morte in diretta ebbe un clamore immenso.

Ognuno di noi ricorderà cosa faceva quel primo maggio, il giorno in cui perdemmo Ayrton Senna

Minichamps peril 30° anniversario della scomparsa di Ayrton Senna presenta questa dirty version per la prima volta in Scala 1:18 in edizione limitata 994pz

Decals Tabacco incluse

Informazioni aggiuntive

codice-fornitore

nome-fornitore